Federica Rovati

Umberto Boccioni. Beata solitudo sola beatitudo

In libreria
Prezzo 20,00€
978-88-8954-650-5 -
Formato 16,5 x 24 cm, 96 pagine B/N

Beata solitudo sola beatitudo di Umberto Boccioni fu presentata nella sezione italiana al Salon d’Automne del 1909, per poi figurare l’estate seguente nella personale a Ca’ Pesaro, quando il pittore aveva ormai sottoscritto da alcuni mesi l’adesione al Futurismo. Presto accantonata per la palese incongruenza della sua ricercata eleganza e dei suoi referenti stilistici al programma marinettiano, l’opera riemerse alla retrospettiva postuma del dicembre 1916, in cui figuravano anche lo studio preparatorio e un bozzetto tuttora disperso, e ancora alla retrospettiva del 1933.

Questo lavoro prova a ricostruire la graduale messa a punto di Beata solitudo sola beatitudo dentro l’attività di Boccioni fra 1907 e 1908, accogliendo l’identificazione delle fonti visive già offerte dagli studiosi e aggiungendone alcune nuove, e cerca di inserire la comprensione dell’opera nel contesto storico e culturale coevo, greve di tensioni sociali e ideologiche. 

Umberto Boccioni. Beata solitudo sola beatitudo
Federica Rovati

Umberto Boccioni. Beata solitudo sola beatitudo

In libreria
Lucio Fontana Torso Italico
Paolo Campiglio

Lucio Fontana Torso Italico

In libreria
Gino De Dominicis. 2° soluzione di immortalità (l'universo è immobile)
Eleonora Charans

Gino De Dominicis. 2° soluzione di immortalità (l'universo è immobile)

Caravaggio e Milano. La Canestra dell'Ambrosiana
Alessandro Morandotti

Caravaggio e Milano. La Canestra dell'Ambrosiana

In libreria

Recensioni

Commenti

DISTRIBUZIONE NAZIONALE log-in esci